Calcolatore online          Directory          

 Calcolo della rendita
    
basi:
  Rendita
  Valore
tasso d'interesse effettivo:
  Piano di risparmio
  Credito  
credito:
  Ammortamento
  Rimborso anticipato  
previdenza vecchiaia:
  Pensione vitalizia
  Piano di prelievo  
Tasso d’interesse interno
 

Piano di ammortamento per un mutuo o un’ipoteca

Calcolatore online per la generazione di un piano di ammortamento.

Se si conosce già la corresponsione d’interessi nominale del mutuo è possibile realizzare un piano di ammortamento sulla base del suddetto tasso d’interessi nominale. Questo calcolatore è variabile per quanto riguarda gli interessi. Ciò significa che è possibile modificare il tasso d’interesse. Nel piano di ammortamento possono affluire sia i pagamanenti straordinari che gli ammortamenti speciali.

Condizioni del piano di ammortamento:

Nome del concessionario del credito: Tasso d’interesse nominale: %
Ammontare del credito: Ammontare delle rate:  oppure
Data del pagamento: Ammortamento iniziale(%):
Durata(Mesi/anni):
oppure un’altra scadenza:

Risultato del piano di ammortamento:

No. Data Stato debitorio del mese precedente Tasso d’interesse Pagamento Ammortamento speciale Interessi Ammortamento Nuovo stato debitorio
1. 01.04.2009100000,00   433,332676,67 97323,33
2. 01.05.200997323,33   421,732688,27 94635,07
3. 01.06.200994635,07   410,092699,91 91935,15
4. 01.07.200991935,15   398,392711,61 89223,54
5. 01.08.200989223,54   386,642723,36 86500,17
6. 01.09.200986500,17   374,832735,17 83765,01
7. 01.10.200983765,01   362,982747,02 81017,99
8. 01.11.200981017,99   351,082758,92 78259,07
9. 01.12.200978259,07   339,122770,88 75488,19
10. 01.01.201075488,19   327,122782,88 72705,31
11. 01.02.201072705,31   315,062794,94 69910,36
12. 01.03.201069910,36   302,942807,06 67103,31
13. 01.04.201067103,31   290,782819,22 64284,09
14. 01.05.201064284,09   278,562831,44 61452,65
15. 01.06.201061452,65   266,292843,71 58608,95
16. 01.07.201058608,95   253,972856,03 55752,92
17. 01.08.201055752,92   241,602868,40 52884,52
18. 01.09.201052884,52   229,172880,83 50003,68
19. 01.10.201050003,68   216,682893,32 47110,36
20. 01.11.201047110,36   204,142905,86 44204,51
21. 01.12.201044204,51   191,552918,45 41286,06
22. 01.01.201141286,06   178,912931,09 38354,97
23. 01.02.201138354,97   166,202943,80 35411,17
24. 01.03.201135411,17   153,452956,55 32454,62
 
Somme: 74.640 0 7.095 67.545


Decliniamo qualsiasi tipo di responsabilità circa l’esattezza dei valori calcolati.

Tasso d’interesse effettivo:



Quando si modifica il piano di ammortamento, si consiglia di ricalcolarlo onde rilevare gli interessi e gli ammortamenti speciali.
Spiegazioni generali inerenti il tasso d’interesse effettivo
Anche se non si hanno inserito le spese aggiuntive, il tasso d’interesse effettivo si differenzia dal tasso d’interesse nominale con il quale è stato realizzato il piano di ammortamento. Infatti nel calcolo del tasso d’interesse effettivo eseguito secondo il metodo ISMA, la capitalizzazione avviene giornalmente. Questo, al contrario del piano di ammortamento nel quale durante un mese non risultano interessi composti.

Riscatto: Penale per il rimborso anticipato



Il piano di ammortamento dovrebbe essere redatto entro il termine del vincolo d’interessi. Gli eventuali ammortamenti speciali riducono la penale per il rimborso anticipato e dovrebbero pertanto essere inseriti. Si raccomanda inoltre di ricalcolare il piano di ammortamento onde rilevare gli ammortamenti speciali. Il calcolo della scadenza anticipata non considera le modifiche del tasso d’interesse, in quanto la penale per il rimborso anticipato è fondata su un tasso fisso d’interesse concordato.

Spiegazioni generali inerenti la penale per il rimborso anticipato
Un prestito ipotecario viene generalmente concesso ad un tasso fisso d’interesse concordato. Il vantaggio per il beneficiario del credito consiste nel fatto di poter calcolare in modo esatto il proprio carico mensile. In caso di aumento dei tassi d’interesse nei mercati finanziari, egli si ritrova avvantaggiato, poiché i suoi tassi d’interesse rimangono costanti. Se al contrario, invece, i tassi d’interesse diminuiscono, il mutuatario non ne potrà beneficiare.
Se un contratto di mutuo con tasso fisso d’interesse viene riscattato anticipatamente, allora dovrà essere versato un pagamento compensativo. La cosiddetta penale per il rimborso anticipato Se gli interessi scendono nel corso del periodo, il mutuatario dovrà versare una penale per il rimborso anticipato. Se gli interessi invece aumentano, la banca accetterà volentieri il pagamento anticipato del credito, ovvero dovrebbe concedere di propria iniziativa un pagamento compensativo.



Enciclopedia
  Ammortamento
  Piano di ammortamento
  Ammortamento a rate costanti


  




Prestazioni del sistema    sull’IRRQ    Modulo di contatto    


Errori a questa pagina? Aiutilo a migliorare questa pagina.
Valid HTML 4.01 Transitional